Caffè con il fantasma

Diverse settimane fa mi è stato chiesto di scrivere una dichiarazione d’amore a qualcuno. Lì per lì non ho avuto frasi originali o semplici da trascrivere e così, siccome il tempo stringeva, ho messo nero su bianco la prima cosa che mi è venuta in mente.

 

Molti secondi, alcune ore e tanti giorni dopo ho trovato la dichiarazione definitiva sincera e (abbastanza) carina da farti:

Se assumere caffè molto zuccherato è l’unico modo per vederti io continuerò a farlo sempre e per sempre perché amo te e il caffè (forse più il caffè)

Questa dichiarazione (piuttosto banale) è frutto di una visione.

Mi è sembrato di vederti tra la folla. Vederti davvero.

Invece è stato l’effetto collaterale del troppo zucchero in corpo.

peccato.

l

Amanda Oleander Art,Facebook, 2018.

Buonanotte.

Erre.

Annunci

Riassunto delle puntate precedenti

è arrivato il momento di tirare le somme.

In questo 2015 avrei potuto:

-riallacciare dei rapporti, ma non l’ho fatto;

-perdere peso e diventare una top model, ma non l’ho fatto;

-finire prima gli esami, ma non l’ho fatto;

-dire più Sì, l’ho fatto…ma con persone sbagliate;

-viaggiare di più, ma non l’ho fatto;

-dormire (di più o di meno?);

-organizzarmi in tempo per ferragosto e per capodanno;

-guardare più film in bianco e nero, quelli belli con attori fantastici e costumi magnifici;

-leggere più libri e riscrivere una nuova lista;

-avere meno pensieri riguardanti te, ma non l’ho fatto;

-prendere più sole, non necessariamente al mare;

-far capire ai parenti che il fidanzatino l’ho mangiato per davvero (buono e bono);

-partecipare a più concerti (i concerti di paese non contano?);

-avere più autostima (altra storia);

attuare tutti i miei piani di vendetta    simulare un minimo di piacimento verso chi non sopporto;

-far capire alle persone che viviamo ugualmente anche senza i loro continui aggiornamenti in status e foto sui social (…);

-farmi trovare sotto casa tua ed invitarti a ballare;

-truccarmi di più e vestirmi meglio (menomale che non becco mai in giro Enzo Miccio e Carla Gozzi);

-farmi valere un po’ di più;

-correre di meno e guardare di più il cielo con la musica nelle orecchie;

-e tante altre cose che è meglio tacere ( o le ho dimenticate?).

 

Altro